L’Ulivo, Sacro Graal della Vita

15,00 Iva Inclusa

Dina Ferorelli e Savina Ferorelli

Liriche, storia, cultura e scienza dei nostri ulivi

  • Pagine: 192
  • Anno: 2022
  • ISBN: 978-88-8459-688-8

Collana: CulturaSolidale/18

10 disponibili

Descrizione

“L’Ulivo, Sacro Graal della Vita” opera delle autrici Dina e Savina Ferorelli, si sviluppa in un policromatico percorso letterario e storico – scientifico, fa riferimento alla sacralità dell’ulivo, albero longevo, emblema di abbondanza, di saggezza, simbolo di fertilità e di pace tra i popoli.

Dina Ferorelli con i suoi versi, ci accompagna in un suggestivo viaggio nel mondo della natura, madre accogliente e generosa, dell’ulivo fonte di sussistenza e di luce, testimone del profondo legame con la terra natia. Ci parla dei suoi affetti familiari, dei ricordi giovanili, riesce ad incastonare il suo spazio-tempo, all’interno di una dimensione più vasta e dinamica. Si fa pianta, tronco, ulivo, respiro dell’universo, si fa poesia. “Siamo fili d’erba increspati di rugiada /ci saluta il mattino tra solfeggi / di farfalle e danze operaie”, versi che mettono in evidenza la precarietà degli esseri umani, la cui vita è molto più breve dei secolari ulivi.

Contestualmente all’aspetto letterario si snoda il percorso storico-culturale, scientifico e chimico proposto da Savina Ferorelli, un itinerario conoscitivo sugli aspetti botanici, sulle modalità di raccolta delle drupe, sulle fasi più importanti del ciclo di lavorazione nei frantoi, ma soprattutto sugli straordinari poteri nutraceutici dell’oliva e dell’oro verde, che rappresenta noi pugliesi nel mondo. Dalla bellezza e maestosità di questa pianta, all’importanza dell’olio e alle molteplici proprietà utili per la salute, “rilevando anche l’importanza dell’olio in medicina e cosmesi” (Pref. Prof. Antonio Scilimati). Il tutto corredato da immagini e tavole illustrative, chiare e dettagliate. Completano il lavoro semplici ricette, proverbi e modi di dire.

Una storia di saperi, sapori, antiche tradizioni, curiosità e amore per la terra e i suoi preziosi doni.

 

Dina FERORELLI nata a Bitetto (Bari) dove vive, ha lavorato in diverse istituzioni scolastiche e come docente di Lettere nella Scuola Secondaria di primo grado. È molto legata al suo territorio, ai tavolieri d’argento della sua Puglia, alla bellezza delle sue coste, all’impegno della sua gente.

Coltiva la scrittura letteraria sin dall’adolescenza, è impegnata nello studio, scrittura e salvaguardia del dialetto e delle tradizioni locali. Per lei il poetaè la memoria del tempo”, “un sempreverde di luce”.

Suoi testi poetici sono presenti in diverse antologie tra cui: “Dalla soglia di un sogno” (2000), “Il segreto della tenerezza” (2002), “La parola incantata” (2003), (Edizioni La Vallisa) curate da Daniele Giancane; nella Raccolta Poetica “Antologia di Poesia Italiana -Vent’anni del Terzo Millennio” Edizioni Giuseppe Laterza (2021), AA. VV. “L’isola di Gary” Opera indomita 2022.

È presente inoltre, nelle antologie “BangladeshHelp”, “BanglaNepaLove”, “100 Voci per Amatrice e…”, “Un maestro per un anno. Un libro per sempre! “, “Connessioni”, “HAIuTIamo”, parole e immagini per i bambini haitiani (WIP Edizioni) curate da Santa Vetturi, con l’intento di costruire un ponte di solidarietà tra l’arte e le popolazioni che vivono in difficoltà. Ha ottenuto vari riconoscimenti e premi nell’ambito di concorsi letterari nazionali; è componente di giuria in concorsi letterari e artistici; è impegnata nel divulgare la poesia nelle scuole.

Ha pubblicato le raccolte di poesia: “Cerchi di luce” nella collana I Diamanti, Ed. La Vallisa, 2003; “Mattino di girasoli” nella collana I Girasoli, SECOP Edizioni, 2015; “Nel giardino delle rose”, Wip Edizioni 2017, “Guerrieri del vento”, nella collana Terzo Millennio, Giuseppe Laterza Editore, 2019.

 

Savina FERORELLI è nata a Bitetto (Ba) dove vive, si è laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche presso l’Università degli Studi di Bari nel 1982. Professore associato per il settore CHIM/08 presso il Dipartimento di Farmacia-Scienze del Farmaco dell’Università degli Studi di Bari, ha svolto incarichi di insegnamento di Chimica dei Prodotti Cosmetici (Bari), Prodotti Cosmetici (Bari), Chimica Biofarmaceutica (Chieti), Analisi dei Farmaci II (Bari), Laboratorio di Estrazione e Analisi dei Farmaci (Bari), Chimica e Tecnologia Nutraceutico Alimentare (Bari), Alimenti e Prodotti Dietetici (Bari). Attualmente si occupa dell’insegnamento di Basi Chimiche di Farmaci Biotecnologici per il corso di laurea in Farmacia di Bari. È docente nel Master di I Livello di Scienze e Prodotti Cosmetici presso il Dipartimento di Farmacia-Scienze del Farmaco.

Impegnata in attività di ricerca, in campo chimico-farmaceutico, fa parte di un team di lavoro che si occupa di portare avanti dei progetti riguardanti la salute della donna e del bambino. Per la salute della donna l’impegno è finalizzato a ricercare nuove soluzioni per la diagnosi precoce di varie forme tumorali, come il cancro ovarico. Per la salute del bambino l’impegno è rivolto allo studio di un grave tumore al cervello che colpisce in tenera età, il glioma pontino intrinseco diffuso (DIPG). Suoi lavori sono presenti su riviste nazionali e internazionali. All’interno del Dipartimento di Farmacia-Scienze del Farmaco è referente per la Disabilità e svolge la funzione di coordinamento, monitoraggio e supporto di tutte le iniziative concernenti l’integrazione degli studenti con problemi di fragilità.

È affascinata dalla bellezza e maestosità degli ulivi della sua terra, preoccupata per il futuro di queste piante, emblema di vita e prosperità.

 20 Visite totali,  3 Visite oggi

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’Ulivo, Sacro Graal della Vita”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *