Cazz cazz s’ frec la f’cazz

5,00 Iva Inclusa

Viatico introspettivo di una Bari “postmoderna”

  • Pagine: 80
  • Anno: 2019
  • ISBN: 978-88-8459-538-6

Descrizione

di Piero Donadio

Sottotitolo: Viatico introspettivo di una Bari “postmoderna”

Trattasi di un Manuale di saggezza popolare che tra una risata e l’altra ci offre uno spaccato abbastanza fedele del nostro quotidiano. I personaggi del libro sono persone semplici, vivono intorno a noi, siamo noi! Le tematiche affrontate ci riguardano direttamente, svelano i nostri limiti, le paure, a volte l’arroganza. Nonostante le avversità quotidiane, che il testo focalizza con spietata crudezza, siamo fieri delle nostre radici, perché come diceva il grande Luciano De Crescenzo “Ognuno è meridionale di qualcuno”.

L’Autore. (Terlizzi, 1987), per gli amici “il Rosso”, è laureato in Giurisprudenza e “Maestro degli aforismi di strada”. è cresciuto e si è formato a Bari, adiacenze mercato di via Nizza (quartiere San Pasquale), la strada “de le scarcioffe”. Ha avuto un’infanzia tranquilla, mentre l’adolescenza è stata turbata dalla conoscenza di tanti mostri mitologici ricchi di folklore. Concluso il percorso universitario, è stato assalito dal dubbio “Mò ceccòse a ma fà pe mangià?” e per questo ha pubblicato, con la complicità della WIP Edizioni, prima il libro di grande successo Va scazz l’rizz ku kul (2014) e successivamente ha collaborato alla stesura di Trovilo! (2016) del mitico Silvano Dragonieri.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cazz cazz s’ frec la f’cazz”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *