Gli occhi azzurri del destino

15,00 Iva Inclusa

di Sandor Nagy

Racconto dalle tinte autobiografiche

Pagine: 160
Anno: 2021
ISBN: 978-88-8459-660-4

10 disponibili

Categoria:

Descrizione

Quando la penna gioiosa fa nascere le parole
che corrono come lacrime di gioia
ad abbracciare il sole e insieme asciugano
quelle di dolore che tu hai già pianto
allora ecco
corrono a vedere questa felicità
i ciechi
ad ascoltare questa miracolosa sinfonia
i sordi
a cantare questa canzone di vita
i muti.
Poi si risvegliano tutti in me.

Mia cara, scegli bene i colori,
le parole più belle e vai, corri mia penna
a dipingere
a cantare che non è tempo di pianto
finché qui è AMORE.

Sandor Nagy (Autore) – Sono nato in Ungheria nel Settembre 1954 a Kamut, terra della famosa farina.
Ho iniziato gli studi nel Collegio della città di Heger, proseguendoli a Budapest per concluderli poi nel 1975.
A Budapest comincio anche l’attività di fantino e al contempo seguo gli studi di recitazione teatrale e cinematografica sotto la guida del regista Joseph Rust.
Conseguo il “Diploma d’oro” in una gara nazionale di poesia e prosa nella città di Salgótarján. Nel 1981 arrivo in Italia come fantino (galoppo) di scuderia, ma un incidente mette fine a questa mia attività.
Per motivi di salute raggiungo Bari dove vivo la mia vita sotto il nudo cielo scrivendo un romanzo e nuove poesie.
Con l’aiuto di Dio e grazie agli amici ho “un tetto sopra la testa e serenità nell’animo”.
La strada, la vita, la gioia e i dolori sono la spinta verso un mondo “altro” che desidero condividere con tutti.

Luca Potente (Autore della copertina e delle illustrazioni interne) – Nato a Bari nel 1989, erede della grande passione familiare per la musica e l’arte figurativa. Nonostante la giovane età ha collaborato a vari eventi imponendosi per sensibilità cromatica e fantasia creativa.

 267 Visite totali,  5 Visite oggi

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Gli occhi azzurri del destino”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *