Contattateci: (+39) 080 557 60 03 - Fax: 080 552 30 55 - info@wipedizioni.it

BangladesHelp – più istruzione, più sviluppo

Portfolio Categories: Narrativa.

 a cura di Santa Vetturi

È un’antologia che contiene i contributi di 72 autori (poeti, scrittori, artisti e fotografi), provenienti da diverse regioni italiane. Il libro è autofinanziato e patrocinato da Comune e Provincia di Bari e AIB Sezione Puglia. I proventi della vendita verranno destinati integralmente alla realizzazione del “Community Tuition Support Program”, in collaborazione con la Rishilpi Development Project Onlus, un’organizzazione senza scopo di lucro che si occupa di cooperazione internazionale a favore dei paesi in via di sviluppo. In linea con la propria mission, Rishilpi Onlus ha deciso di sostenere una piccola NGO del Sud-Ovest del Bangladesh, la SAMS, Sundarban Adibasi Munda Sangastha (“Organizzazione dei tribali Munda della Foresta del Sunderban”), nella realizzazione del Community Tuition Support Program (CTSP). Il progetto, della durata di un anno (gennaio 2014 – dicembre 2014), ha come settore di intervento quello dell’istruzione, conditio sine qua non per ogni possibile processo di auto-sviluppo, e sarà geograficamente localizzato a Shyamnagar e Tala Upazilla, sotto il Distretto di Satkhira. I tribali Munda della foresta del Sunderban rappresentano uno dei 45 gruppi tribali sparsi per il Bangladesh, che si trovano a vivere ai margini della società bengalese, discriminati e pressoché dimenticati sia dal governo sia dalla società civile del Bangladesh, afflitti da analfabetismo, malnutrizione e povertà. Proprio per questo la SAMS, NGO costituita esclusivamente da tribali Munda, quindi da attori locali, e da sempre supportata nelle sue attività da Padre Luigi Paggi, ha deciso di intervenire a favore della propria gente e la Rishilpi Onlus ha accolto tale richiesta.

«Una terza sfida, per un progetto lungimirante, volto non solo a creare strutture solide e fornire del necessario gli studenti, ma anche a formare il personale docente locale e informare i nuclei familiari, allo scopo di renderli più consapevoli. E nuove biblioteche da realizzare, dove studiare, condividere e conservare il prezioso patrimonio culturale dell’intera comunità dei Munda, in lingua Sadri, la loro lingua. Perché solo con l’istruzione si può preservare l’identità e porre le basi per l’autosviluppo di un popolo. Soprattutto quando esso è un gruppo umano svilito dalla miseria e dall’analfabetismo, privo di qualsiasi possibilità di riscatto, rifiutato dalla stessa società cui appartiene.» [Santa Vetturi – Presidente Ass. cult. Virtute e canoscenza]

 

 

Bangladeshelp

 

 


 

1,279 total views, 1 views today

Ritorna all'inizio

Tag

Commenti recenti